La prima Rece non si scorda Mai – X Men: Day Of Future Past

Finalmente riesco a mettere anche online una delle due rece cinematografiche che avevo pronte nel cassetto da un pò, ma rimandate per ovvi motivi; eccomi quindi a parlarvi dell’ultimo film dedicato ai Mutanti più famosi dell’universo fumettistico, gli X-Men, nel loro ultimo film della saga: X-Men Day Of Future Past

(Il Manifesto del film - Foto © 20th Century Fox/Marvel Entertainment - 2014)

(Il Manifesto del film – Foto © 20th Century Fox/Marvel Entertainment – 2014)

LA TRAMA – Nel 2023 i Mutanti e gli umani sono quasi stati tutti sterminati da terribili macchine chiamate Sentinelle, create inizialmente per combattere solo i Mutanti e poi sfuggite al controllo umano.

Kitty Pride (Ellen Page – la saga X-Men, Juno e Inception), Magneto (Ian McKellen – La saga del Signore degli Anelli , Lo Hobbit e X-Men) e Xavier (Patrick Stewart – La serie TV Star Trek: Next Generation, I film legati alla serie e la saga X-Men) e pochi altri sopravvissuti mutanti decidono di sfruttare il potere di Kitty di riportare la mente indietro nel tempo per spedire Wolverine (Hugh Jackman – La serie X-Men, Van Helsing e Les Miserables) nel 1973 per incontrare i Xavier e Magneto del passato e impedire gli eventi che hanno causato il futuro che ora vivono, causato dall’uccisione del professor Bolivar Trask (Peter Dinklage – la serie Games Of Thrones per la TV e i film Funeral Party e Le Cronache di Narnia – Il Principe Caspian), ideatore delle Sentinelle, da parte di Mystica (Jennifer Lawrence – le saghe X-Men e Hunger Games), ma non sarà così semplice….. Film decisamente d’impatto per il secondo capitolo del nuovo ciclo che vede il ritorno nella saga alla regia del Regista Bryan Singer (I primi due capitoli di X-Men, I soliti Sospetti e Operazione Valchiria).

(Le Sentinelle - Foto © 20th Century Fox/Marvel Entertainment - 2014)

(Le Sentinelle – Foto © 20th Century Fox/Marvel Entertainment – 2014)

 

IL CAST – Oltre al ritorno dei protagonisti della prima trilogia come Jackman, McKellen, Stewart e Page, nel film rivediamo i protagonisti degli ultimi due film, come il giovane Xavier (James Mc Avoy – Le Cronache di Narnia, X- Men L’Inizio, L’Ultimo Re di Scozia e Wanted) e Magneto (Michael Fassblender – X-Men L’Inizio, The Counselor – Il Procuratore, Prometheus e Bastardi Senza Gloria) e la giovane Mystica/Lawrence, affiancato ai nuovi membri entrati nel cast mutante come Dinklage o Evan Peters (Kick Ass e Never Backdown 1 e 2) nella parte del giovane Quicksliver. Entrambi i casti dei due cicli hanno fornito un’ottima prova recitativa, dando spessore ai personaggi, sia nella loro controparte matura (Xavier e Magneto di nuovo amici e uniti per salvare i mutanti e l’umanità dallo sterminio delle Sentinelle), sia nella loro controparte giovanile (con gli stessi ad esempio in conflitto con il loro essere mutanti e il loro ideale contrapposto di vivere la loro diversità).

(Dinklage/Brask - Foto © 20th Century Fox/Marvel Entertainment - 2014)

(Dinklage/Brask – Foto © 20th Century Fox/Marvel Entertainment – 2014)

Menzione speciale per Dinklage che si rivela essere davvero un gigante della recitazione per lo spessore dato al personaggio di Trask e a Jackman/Wolverine che ha saputo dare in questo film un taglio decisamente più maturo e riflessivo al suo personaggio, che sfrutta maggiormente la forza delle parole (come farebbe Xavier al suo posto) per convincere il giovane Xavier a cercare di impedire che gli eventi che hanno sconvolto il loro futuro accadano.

(Lawrence/Mistyca - Foto © 20th Century Fox/Marvel Entertainment - 2014)

(Lawrence/Mystica – Foto © 20th Century Fox/Marvel Entertainment – 2014)

 

LA REGIA – Piaciuto molto il ritmo che ha saputo tenere Singer nel film: il film, nonostante passi da momento di azione pura a momenti di intensi dialoghi e riflessione, non ha mai tempi morti o momenti di stanca: vuoi per la bravura del cast e della Regia, Singer regala un film che tiene lo spettatore attaccato alla poltrona, con sapienti salti fra passato e futuro che riescono a far permeare la tensione e il “conto alla rovescia” che farà sapere alla fine del film se gli eventi saranno cambiati o se il Destino è inarrestabile e già scritto…..

(Xavier/Mc Avoy incontra Xavier/Stewart - Foto © 20th Century Fox/Marvel Entertainment - 2014)

(Xavier/Mc Avoy incontra Xavier/Stewart – Foto © 20th Century Fox/Marvel Entertainment – 2014)

 

LE DIFFERENZE CON IL FUMETTO – Rispetto a “Giorni di un Futuro Passato” di Chris Claremont (storico sceneggiatore Marvel della serie X-Men) sono diversi aspetti ad aver subito modifiche nella trama dal passaggio  dal fumetto al cinema, ma il principio base della storia (le Sentinelle, la lotta per la sopravvivenza, il viaggio nel passato per cambiare il futuro) sono rimasti inalterati.

La Copertina di "Giorni di un Futuro Passato - © Marvel/Marvel Italia 1981)

La Copertina di “Giorni di un Futuro Passato – © Marvel/Marvel Italia 1981)

 

IL MESSAGGIO – Il messaggio anche in questo caso è nel riporre fiducia nel fatto che ogni persona è “speciale” e che nelle nostre diversità siamo tutti in grado di contribuire alla creazione di una società civile migliore.

L’altro messaggio è anche questo una tematica molto ricorrente nella storia degli X-Men: non perdere mai la speranza che ci possa essere cambiamenti positivi e che il “diverso” venga visto come “Normale” , che se ne veda il valore aggiunto che questo puole portare alla Società.

 

(Una delle tavole del fumetto - ©Marvel/Marvel Italia 1981)

(Una delle tavole del fumetto – ©Marvel/Marvel Italia 1981)

 

In conclusione? Andate a vederlo, merita davvero molto, Singer è tornata a ridare mordente a una saga che con il terzo film (X-Men conflitto finale) e il quarto (X-Men: L’Inizio) aveva perso del mordente e dell’originalità, sopratutto nel terzo; recuperatelo o attendete con trepidazione le arene estive per esaltarvi, BUONA VISIONE !!!

 

 

P.S: Occhio ai titoli di coda finale eh…..

 

Annunci

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...