Trucidiamo i falsi storici sulla Giornata Internazionale della Donna

Mi permetto di ripubblicare questo articolo dal Blog della “collega” e Blogger Barbara Picci a pochi giorni dalla Festa della Donna.

Molto interessante e merita attenzione

Barbara Picci

1914, Un gruppo di donne protesta contro il governo inglese per le discriminazioni nei confronti del genere femminile. Foto GettyImages
Ho deciso di scrivere questo post a seguito di un articolo postato su Facebook proprio ieri. Il titolo mi ha colpito:

E’ importante conoscere e ricordare il vero motivo per cui si “festeggia” l’8 Marzo.

Sono d’accordo, è importante. A due giorni dalla nota ricorrenza, è facile che gente come me afflitta dalla tara della curiosità, clicchi sul link incriminato. A rafforzare la tentazione è l’anteprima dell’articolo che fa intravedere un monito morale che, francamente, ha più le sembianze di una chiacchiera fra comari:

L’8 marzo non è “la festa” della donna… e trovo disgustoso festeggiare in locali con spogliarelli o altro…

La prima domanda che mi faccio è cosa c’entri in una dissertazione seria sull’argomento la faccenda spogliarelli. Sì, è vero, è un’usanza non propriamente elegante delle donne, ma ricordiamoci che vige la democrazia e il detto “vivi e lascia vivere” e che la rozzezza intellettuale non…

View original post 781 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...