Ciao Paolo Ciao….

(Foto © Karen Di Paola/Cinematografo.it 2015)

Ti svegli dopo il turno di notte, accendi la tv e scopri.

Villaggio è morto, ma il suo personaggio icona, Fantozzi è vivo e lotta in mezzo a noi.

Sarebbe riduttivo e oltraggiosamente lungo partire con un editoriale su quanto Fantozzi, per la tragi-commedia all’italiana, sia, insieme a quei Amici Miei, fondamentale; quanto con le sue risate amare sulle (dis)avventure di un misero impiegato di una Megaditta, abbia mostrato un fedele specchio dei tempi dell’Italia alla fine del Boom economico e di quanto alcune cose siano ancora attualissime oggi (raccomandazioni, raggiri, furbetti della scrivania accanto ecc).

(Con Gassman sul set di “Senza Famiglia…” – Foto © Cecchi Gori/Interfilm 1972)

No Villaggio è nei nostri cuori per Fantozzi, ma è stato un’attore eccezionale sia nel comico che nel cinema serio, in TV e in Teatro. Villaggio mi piace ricordarlo ad esempio, per un misconosciuto (ai più) film fatto con un’altro grande del cinema italiano, Gassman, entrambi in ruoli da splendidi Loser in “Senza Famiglia, nullatenenti cercano Affetto” del 1972 scritto e diretto da Gassman stesso, dove raccontava le peripezie di due sbandati (un ormai cresciuto trovatello, interpretato da Villaggio, in cerca della vera mamma e un ex-circense in rovina, interpretato da Gassman, che lo aiuta nella ricerca); o “Che c’entriamo Noi con la Rivoluzione?” sempre a fianco di Gassman nel 1972, diretti da Corbucci, nei panni Villaggio di un prete segretario di un cardinale e un’attore di teatro coinvolti loro malgrado nella Rivoluzione messicana; oppure per quel “Professor Kranz tedesco di Germania” del 1978 con Salice in cui fonde, insieme, quel Kranz che in TV lo aveva portato alla ribalta assieme a Fracchia e Fantozzi, creando un risultato alquanto particolare (e poco compreso da molti, purtroppo).

(La Coppa Cobram del Garda 2016 – Foto © CityVox News.it 2016)

Il tributo che Villaggio ha dato al cinema è innegabile, basta vedere come il “culto” fantozziano nell’era dei social sia totale: Pagine Fb, Gruppi, Meme, iniziative legate alle scene culto (dalle numerose Coppa Cobram che ogni anno vengono organizzate in Italia fino agli omaggi alla leggendaria scena della Corazzata Kotiomkin), fanno capire come l’amore per il personaggio cinematografico e letterario creato da Villaggio sia enorme.

Oggi salutiamo l’esperienza terrena del Villaggio uomo, ma diventa immortale l’esperienza del Villaggio attore e dei suoi personaggi.

Sipario Ragioniere, era un magnifico Capro Espiatorio (cit.)

 

Annunci

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...