Perché Chester?

(Foto © Rich Fury/Getty Images 2017)

Perchè hai scelto di suicidarti Chester?

Perché a soli 41 anni, perché con sei figli e due donne che sono state importanti nella tua vita, perché lasciando la tua band, i tuoi compari e amici Linkin Park, milioni di fan a porsi quella domanda: Perché? Forse le dipendenze che, spesso, il successo fa rendere succube chi lo raggiunge, ti hanno chiesto un tributo più grosso del dovuto, forse perché i demoni interiori con cui combattevi sono stati più convincenti di chi ti è stato vicino e ti incitava a lottare, restare, combattere, forse la morte del tuo amico e collega Chris Cornell è stato un colpo tremendo da cui non sei riuscito a uscire…..

Non lo sappiamo, la risposta l’avevi te e i tuoi cari, possiamo supporre, non dovremmo criticare la tua scelta, ne gioirne (sì ci sono IDIOTI che gioiscono in tragedie simili) possiamo solo augurarti Buon Viaggio, che tu trovi, lassù, le risposte alle domande che ti sarai fatto, prima di quel gesto folle….

La conclusione della tua Mascherata Finale è arrivata, Chester.

Annunci

2 Comments

  1. Con tutto che non ho mai amato i Linkin Park ci sono davvero male alla notizia. L’onda lunga della perdita di Chris Cornell non è ancora stata assimilata, dai fan, dai suoi colleghi (e pure da me via), come si faccia ad essere felici di una tragedia così proprio non lo riesco a capire. Cheers

  2. I Linkin Park mi riportano ad una fase della mia vita che ricordo con grandissimo piacere e nostalgia. Non esisteva itunes, quindi se volevi ascoltare una canzone dovevi andare ad un negozio di dischi e comprarti il singolo al costo di 6 €. Tra la montagna di singoli che ho comprato in quegli anni, “In the end” dei Linkin Park è stato senza dubbio uno di quelli che ho messo più spesso nel discman. La mettevo ogni volta che avevo bisogno di un po’ di carica, perché l’energia e la potenza che c’erano nella voce di Chester Bennington erano trascinanti come non mai. E’ un vero peccato pensare che quell’energia e quella potenza si erano esaurite così presto. Ma in fondo non sono affatto esaurite, anzi non si esauriranno mai, perché la musica dei Linkin Park non smetterà mai di venire ascoltata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...