Il wrestling è finto ma fa malissimo (guest post)

Il Buon Lucius sul suo Zinefilo ospita Denis con un breve ma interessante approfondimento su quanto NON sia “finto” il Wrestling, quando ti chiede il conto…..

Il Zinefilo

Il mio attento lettore Denis, che cura la rubrica dei videogiochi, regala questo guest post ad un mondo dell’intrattenimento che si fonde spesso con il cinema.

Il wrestling è finto ma fa malissimo

«Stavo lottando con Road Dogg. Era il 1997 o 1998. Gli feci un bulldog, una delle mie mosse che avevo fatto miliardi di volte. Caddi sul dorso della mano e mi ruppi i metacarpi. Erano tutti distrutti, erano ridotti come tappi di sughero rotti a metà. Passai cinque ore sotto i ferri e misero due chiodi in ogni dito che avvolsero poi nel filo.»

Dustin Rhodes

«Là fuori tutti si fanno male. Si tratta solo di capire fino a che punto ci si fa male. Nel football, se cadi, il tipo dietro di te è lì pronto a prendere il tuo posto. Qui, invece, ti impegni e vai avanti, lotto nonostante le lesioni.»

«Devo dire…

View original post 772 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.