La Prima Rece non si scorda Mai – Shazam

(IL Manifesto del Film – Foto © Warner Bros/DC/New Line 2019)

Nuovo appuntamento con la Rece cinematografica, oggi vi parliamo del nuovo film del DC Cinematic Universe, dedicato a uno storico personaggio della casa editrice, Shazam

 

LA TRAMA – Negli anni 70, un giovane ragazzo, mentre viaggia in auto con il padre e il fratello, viene “rapito” da una entità che si professa un potente Mago (Djimon Hounsou – Captain Marvel, Il Gladiatore, Eragon) e che lo ha convocato per vedere se può essere il suo “Campione” contro delle entità demoniache, ma si fa tentare dalle stesse e viene rispedito nella macchina, dove non viene creduto e il litigio provoca un grave incidente, dove il padre rimane gravemente ferito… 

Nel presente, un ragazzo di nome Billy Batson (Asher Angel – La Serie Tv Andy Mack, Jolene), un ragazzo che è stato abbandonato dalla madre da piccolo, cerca di ritrovarla scappando da famiglie adottive in continuazione, finchè finisce nella casa dei Vasquez, dove incontra Freddy (Jack Dylan Grazer – La Serie Tv Me, Myself & I, il nuovo It, Beautyful Boy), un ragazzo disabile fissato coi supereroi, con il quale stringe amicizia..

Nel presente, il bambino coinvolto nell’incidente, Taddeus Sivana (Mark Strong – Kick Ass, la saga di Kingsman, John Carter), con la copertura di studi scientifici sull’isteria di massa, scopre che altri negli anni sono stati “rapiti” e sottoposti a giudizio del Mago, scoprendo il modo di rientrare nella dimensione dove si trova; di nuovo di fronte al Mago, stavolta si fa corrompere dalle entità demoniache e diventa il loro “Campione”.

Billy intanto, fuggito dopo aver difeso Freddy dall’attacco di alcuni bulli, finisce su un tram dove viene evocato e “rapito” dal Mago, che, con le ultime forze, lo nomina suo “Campione” e, pronunciato il nome del Mago, Shazam, diventa per Magia il nuovo Shazam (Zachary Levi – Le Serie Tv Chuck e Perfetti ma non Troppo, la saga di Thor) …. primo Blockbuster per il personaggio della DC diretto da David F. Sandberg (Lightsout – Terrore nel Buio, Annabelle 2) al suo primo cinecomic.

(Gazler/Freddy con Levi/Shazam – Foto © Warner Bros/DC/New Line 2019)

 

LA REGIA – Sandberg, pur con un background del genere Horror, confeziona un cinecomic solido e divertenti, con buoni tempi comici nelle battute (non sembrano mai forzate o fuoriluogo) e una sceneggiatura di stampo classico nel suo svolgimento (origine del potere, apprendimento, scontro con la nemesi), non appare mai scontata o banale; ben girate e gestite le sequenze di combattimento, mai confusionarie o difficili da seguire.

Ben gestita la fotografia da Maxime Alexandre (Annabelle 2, i remake de La Città verrà distrutta all’Alba e Le Colline hanno gli Occhi), che riesce a passare dalle atmosfere cupe del Tempio del Mago a quelle più colorate e vitali della città di Philadelphia e delle azioni di Shazam.

(Shazam contro Sivana/Strong – Foto © Warner Bros/DC/New Line 2019)

 

IL CAST – Scommessa assolutamente vinta per Levi, che aveva ricevuto critiche alla notizia della sua scelta nel ruolo, ma che rende assolutamente bene la figura di Shazam, l’entità adulta in cui si trasforma Billy, con questo dualismo fra la spensieratezza e l’ingenuità del ragazzo in un corpo adulto e superpotente; bravi anche i giovani Angel e Grazer, perfetti nel loro ruolo e nel loro essere un “Team” affiatato ma anche conflittuale.

Strong svolge bene il suo compito di Villain di stampo classico, ma assolutamente perfetto nel ruolo, pazzo e lucidamente folle nel suo perseguire l’obbiettivo.

IL DOPPIAGGIO – Maurizio Merluzzo (serie come Naruto, My Hero Academy, Serie TV come Vikings, The Umbrella Academy) è azzeccatissimo nel dare voce a Shazam, così come le voci di Riccardo Suarez (Billy) e Lorenzo D’Agata (Freddy) per i giovani protagonisti. Professionale come sempre di Massimo De Ambrosis (voce storica di Owen Wilson, Edward Norton, Matthew Perry, serie come Dragon Ball, Futurama, GTO) nel dare voce a Sivana.

(Uno dei primi numeri di Shazam della DC – Foto © DC Comics – 1972)

 

LE DIFFERENZE CON IL FUMETTO – Rispetto al suo omonimo fumettistico Capitan Marvel (che era il nome del personaggio originale, nato nel 1940 dalla mente di Bill Parker e C.C Beck), l’attuale Shazam è un mix fra il personaggio fumettistico della Golden Age e il personaggio apparso anche nella serie Tv degli anni 80 della Filmation.

Il film sembra in parte slegato dall’attuale DC Cinematic Universe, ma i rimandi ai precedenti film è presente in diverse citazioni nel corso del Film (e – ATTENZIONE SPOILER – anche nei titoli di coda), ma potrebbe realisticamente avere un suo personale Cinematic Universe, soprattutto per due fattori: ATTENZIONE SPOILER NON LEGGETE QUI

———————————————————————————

L’apparizione della Marvel Family (Freddy e gli altri nuovi fratelli e sorelle adottivi di Billy dopo il suo arrivo nella famiglia Vasquez) è stata una bomba pazzesca e fa pensare che potremmo rivederli nei prossimi capitoli, anche grazie alla scena – nei credit finali – di uno storico nemico di Shazam…..

———————————————————————————–

OK FINE SPOILER POTETE  LEGGERE

IL MESSAGGIO DEL FILM – Il Film è un messaggio rivolto alla capacità delle persone non solo di affrontare le proprie paure (anche quella di diventare adulti e assumersi responsabilità), ma anche i propri limiti (il non sentirsi “parte di una famiglia” per Billy, la propria disabilità fisica per Freddy), per migliorarsi e raggiungere i propri obbiettivi.

In conclusione? Un film divertente, ben girato, che ti fa uscire soddisfatto dal cinema, piacevole, non perdete occasione di gustarvelo al cinema, BUONA VISIONE!!!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.