L’Ultimo Gallo ci saluta, Addio Uderzo…

(L’Omaggio di Stefano Tartarotti alla scomparsa di Uderzo – Foto © Stefano Tartarotti/Il Post/FB – 2020)

 

In questi tempi di Pandemia, la notizia della scomparsa di Albert Uderzo, l’ultimo membro in vita dello storico duo con Goscinny, che ha creato Asterix, è passata in secondo piano.

 

Asterix l’ho seguita nella mia infanzia, assieme a Topolino e i Peanuts, erano le mie letture preferite.

Ho amato la storia di questo indistruttibile Gallo, del suo compare Obelix e dei suoi compatrioti che, in uno sperduto villaggio dell’Armorica, costituivano l’ultima sacca di resistenza all’Impero Romano di Giulio Cesare.

Le loro imprese, sempre epiche, con protagonisti grandi viaggi e incontri con altre civiltà europee e del Mediterraneo, coi fantastici testi di Goscinny e i mirabili disegni di Uderzo, mi portava a rileggere, in chiave ironica e divertente, la storia dell’Impero Romano e di quel periodo; per i francesi però, quell’eroico e indistruttibile villaggio gallico, che resisteva all’invasore romano, era anche una aperta metafora e omaggio alla resistenza francese all’occupazione nazista nel secondo conflitto mondiale, rendendo Asterix un simbolo della cultura e dello spirito francese, al pari di Giovanna d’Arco, dello spirito patriottico contro ogni invasore.

Asterix é stato fra i primi successi mondiali del fumetto francese, dalla prima puntata uscita sul Pilote il 29 Ottobre 1959, Asterix ha collezionato 38 volumi cartonati, decine di versioni in tutto il mondo e in tutte le lingue (in Italia il primo approdo di Asterix è apparso nel 1967 sul supplemento di Linus, Asterlinus), 10 Film d’animazione, quattro trasposizioni Live Action e una serie di videogiochi.

 

(Classica scena di Festa nel villaggio dei Galli – Foto © Gosinny/Uderzo/Hachette Livre)

 

Uderzo, dopo la morte di Goscinny nel 1977, reggerà Asterix sulle sue spalle da solo per diverso tempo (negli ultimi anni, oltre a lasciare le sue quote di maggioranza nella Albert René alla Hachette – la casa che detiene al momento i diritti dei personaggi e le sue uscite editoriali – aveva lasciato i Testi e i Disegni rispettivamente a Ferri e Conrad), continuando a tener accesa e presente la fiamma di quel piccolo invincibile gallico, del suo gigantesco ma bonario amico e i suoi compari, asserragliati nel piccolo villaggio dell’Armorica, pronti a menar le mani coi Romani, mangiare cinghiali e bere pozione magica…. 

Non ringrazieremo mai abbastanza questo Duo per averci regalato due fra i personaggi più iconici del fumetto francese ed europeo, Grazie Goscinny, Grazie Uderzo!!!

 

5 Comments

    • neanche per me, ma comprendo come, in questo periodo storico, la maggior parte dei media sia, giustamente, concentrata sulla Pandemia e le sue conseguenze

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.