Sono solo Pupazzetti

Non credo Centauria e ZeroCalcare si sarebbero aspettati delle polemiche sul fatto che sarebbero uscite una serie di statuine 3D legate ai personaggi e ai fumetti del disegnatore.

ZeroCalcare, storia di un successo nato coi disegnetti

E’ ormai evidente come i fumetti di Michele Reich (Classe 1983, nato a Cortona, ma da sempre legato a Roma e al quartiere del cuore, Rebibbia), siano usciti dal cerchio ristretto dei fan e, grazie al Blog di Calcare e ai social, ha portato il disegnatore a un successo su scala nazionale (e anche oltreconfine) e a far diventare un successo ogni opera dell’autore.

Basta vedere come (prima della Pandemia) fossero soldout i suoi firmacopie, vere maratone coi fan con Zerocalcare a disegnare per ore i suoi famosi “disegnetti”, o il successo della mostra romana al MAXXI (e anche il buon successo di visite della mostra realizzata in Toscana, vi rimando alla recensione della stessa QUI).

Un successo che ha portato il “brand” (mi scuso per il termine, usato per spiegare, non certo per definire così il lavoro di Zerocalcare) a sconfinare in altri campi, come i video per programmi televisivi (Propaganda Live ad esempio), Film (la trasposizione live-action di Le Profezie dell’Armadillo, che non tutti hanno apprezzato), spettacoli teatrali (basato su Kobane Calling, con la prima andata in scena lo scorso anno a Lucca Comics e un lungo Tour di successo in Italia, io ho avuto il piacere di vederlo Live a Fucecchio, come potete leggere QUI).

Credo fosse normale che iniziasse, sull’onda del successo in Italia, a sfociare anche nella produzione di Gadget e Merchandising legati ai fumetti di Calcare.

Pupazzetti all’Italiana, non è la prima volta

In realtà, l’iniziativa di far uscire statuine e figure di personaggi del fumetti italiani, non è una novità.

Prima di Zerocalcare, aveva fatto notare il buon Recchioni sui social, era toccato ai personaggi Bonelli con la Hachette o ai personaggi di Ratman, con alcuni risultati buoni e altri meno.

Ma non si tratta quindi di una prima volta assoluta (e anche in quell’occasione, ricordo qualche lieve polemica in merito, più legate ai prezzi o al numero di uscite).

Le critiche principali sono arrivate accusando la Centauria di averlo fatto all’insaputa dell’autore e a Calcare di essere diventato “mainstream” e “venduto”.

A queste accuse ha risposto direttamente Calcare a mezzo social, con un lungo Post sulla Pagina FB del disegnatore.

Sinceramente condivido in pieno tutto il Post scritto da Michele: Non c’è assolutamente niente di sbagliato o non in linea con quanto fatto da Calcare finora, nell’uscita di queste statuine, che ha autorizzato a far uscire, per la quale creerà, nei volumi allegati, contributi scritti e disegnati, che per quella pensata a un personaggio (immaginario, non reale) legato a Kobane Calling, userà il personaggio per raccontare le attuali vicende siriane e del Rovaja (quanti si ricordano ancora della situazione siriana, al momento?).

Insomma, una operazione sì commerciale (sarebbe innegabile che Centauria non punti al successo dei personaggi di Calcare), ma in cui l’autore ha mantenuto lo spirito dei suoi personaggi e la sua linea “editoriale”.

Anzi, spero in bel successo della serie di figure, spero sia spunto per altri a far uscire nel grande circuito le proprie creazioni (penso ad esempio, a riproporre personaggi come Lupo Alberto, Cattivik, Sturmtruppen, o serie più mainstream per le generazioni giovani come WINX o le Witch, o personaggi tratti da disegnatori italiani di successo sui social e nelle fumetterie come i personaggi di Bigio, Alyah, Sio – magari una serie di statuine di Maschera Gialla di Dado, sarebbe figo).

Gioiamo quindi di questa iniziativa, nelle edicole italiane dal 31 Ottobre, se amate Zerocalcare, sono sicuro che non perderete occasione per avere l’Armadillo, Calcare, Secco e tanti altri sulle mensole della vostra camera o in casa.

2 Comments

  1. Quando sento delle sempre nuove e sterili polemiche dell Rete, cioè di facebook sono contento di essere su altri social, al riparo da questa negatività.
    Sono un malato di statuine, figurini, action figures, pupazzetti e quant’altro, ho aperto un blog intero proprio per presentare la mia sterminata collezione, e insieme a mio padre abbiamo fatto con religiosa scrupolosità la “Fumetti 3D Collection“, non certo economica. In Rete non ricordo polemiche, se non per il fatto che la distribuzione italiana fa schifo e quindi superati i canonici quattro numeri devi fare i salti mortali per trovare gli altri.
    In edicola ho comprato fiumi di pupazzetti, poi – mentre quelli delle patatine ad un certo punto sono semplicemente scomparsi, e gli Ovetti Kinder presentano una sorpresa degna ogni mille buffonate – ad un certo punto qualcuno ha avuto la bella idea di alzare sempre di più i prezzi, forse seccato che queste statuine si vendevano: in Italia la distribuzione da edicola pare studi sempre nuovi metodi per NON vendere prodotti. Così sono arrivati a prezzi da capogiro, quindi poi è strano se si lamentano di scarse vendite.
    Ieri mattina ho visto Zerocalcare a 13 euro e semplicemente il prezzo è troppo alto per cedere alla tentazione di comprarlo. Non ho neanche pensato a polemiche da mainstream e baggianate varie, semplicemente il prezzo non mi sembra adeguato al periodo che stiamo vivendo, e forse per evitare la costante chiusura di edicole tornare a “prezzi da edicola” sarebbe un’idea auspicabile.

    • il prezzo è un po altino in effetti, ma le figure non sembrano male.
      Condivido la tua riflessione sulle difficoltà di fare questo genere di collezioni da edicola (ne ho fatti anni dietro alcune dedicati ai soldatini delle guerre mondiali, davvero impegnativa)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.