Dietro le Quinte del Volta: la Parola ai protagonisti

E’ passato quasi un mese dalla quarta edizione del Volta, fra i più noti eventi di Shooting a tema Cosplay in Italia ed Europa.

Oltre 300 partecipanti fra Cosplayer, Fotografi e relativi assistenti, che per tre giorni hanno vissuto realizzando diversi set in 3 comuni e decine di location sparse per i loro territori (Cavriana, Valeggio sul Mincio e Volta Mantovana).

Lo scorso anno vi ho raccontato l’evento dal mio punto di vista, quest’anno ho voluto che a parlare del Volta fossero i suoi protagonisti, al quale ho fatto queste quattro domande:

1) Come avete scoperto Volta?

2) Prima di partecipare, cosa pensavate del Volta?

3) Dopo aver partecipato, quali sono le vostre impressioni?

4) Consigliereste di partecipare al Volta?

Antonio (Fotografo) Dario e Marco (Assistenti) – al debutto

1) Dario: Tramite passaparola sui social e dai racconti di amici e amiche che avevano già partecipato.

Marco: uguale, tramite racconti di amici.

Antonio: Diversi colleghi fotografi che avevano partecipato me ne hanno parlato e ho provato a candidarmi per l’evento.

2) Dario: Pensavo fosse un evento “esclusivo”, visto che le selezioni sono molto serie

Marco: Pensavo fosse basato su una sola location e molto più ristretto come partecipazione

Antonio: Pensavo che, aldilà delle selezioni, fosse un evento di Shooting come altri a cui ho partecipato

3) Dario: Ho trovato una bella atmosfera, molta complicità fra i partecipanti, location davvero interessanti e particolari

Marco: Ho trovato un evento diffuso sul territorio, con tante location da scegliere, un evoluzione, per come la vedo, del concetto di Shooting per come lo conoscevo finora, nelle fiere

Antonio: Stimolante, vedi e conosci molte persone che non avresti modo di conoscere alle fiere, tante tecniche e metodi di lavoro diversi… è stata una bella sfida, per me, partecipare.

4) Dario: Esperienza assolutamente da fare, secondo me.

Marco: Almeno una volta, da provare a candidarsi per partecipare ad un evento simile.

Antonio: La consiglio come esperienza per mettersi alla prova, per testare le proprie conoscenze in campo fotografico.

Camilla (Fotografa) – la mia seconda volta

1) Camilla: Ho scoperto il Volta tramite amici che avevano partecipato alle precedenti edizioni.

2) Pensavo fosse un evento “per pochi”, invece ho trovato un sacco di persone professionali, che si scambiavano tecniche, opinioni e aiuto a vicenda durante i set, il tutto in in clima sereno e rilassatissimo.

3) A parte il fattore Meteo (è piovuto nelle prime due giornate, Ndr), rispetto alla prima edizione, dove ero un “impaurita” dall’essere fra tutte queste persone così brave a scattare e fare cosplay, mi sono sentita molto più a mio agio e rilassata.

4) Decisamente da fare, per i feedback e le interazioni coi partecipanti, le esperienze fatte sui set, le location incredibili e tutto quello che ruota intorno all’evento.

Elisa e Marco (Staff) – il Volta da organizzatori

1) Elisa: Mi ha coinvolto Marco nello Staff fin dalla seconda edizione e da allora le ho fatte tutte come Staff

Marco: All’edizione “beta” (C’era una Volta il Cosplay, del 2017) ho partecipato come Cosplayer; dopo quella edizione, Marco Tramonte (fondatore dell’evento) mi ha chiesto di gestire lo Staff dell’edizione 2018; da allora gestisco tutti i membri dello Staff, gli organizzo i turni alle location e tutti gli altri aspetti relativi allo staff

2) Elisa: Da fuori sembrava “facile” da realizzare come evento

Marco: Sembrava un evento diverso dal solito Shooting in fiera o raduno Cosplay che avevo visto finora

3) Elisa: Da dentro, capisci le molteplici sfaccettature, il duro lavoro e l’impegno che serve ad organizzare un evento che dura tre giorni e coinvolge centinaia di persone

Marco: Vedi durante tutto l’anno la preparazione, le riunioni online con lo staff, i sopralluoghi per nuove location; poi arriva il giorno dell’evento e tutta la tensione, lo stress e l’ansia se ne va, ti diverti e ti rilassi

4) Elisa: Sì, perché un evento simile ti porta a migliorarti, che tu sia cosplayer o fotografo, nelle tue tecniche, nel materiale, nella preparazione, lo dico da cosplayer che vedere ogni anno cosa viene portato al Volta dai partecipanti, mi stimola ogni anno a fare di meglio.

Marco: Sì, sia da partecipante che da Staff, è una esperienza fantastica, stimolante e ogni anno, vedo e scopro posti e persone nuove.

Pasquale e Angela (Fotografo & Assistente) – I veterani

1) Pasquale: Ho scoperto il Volta tramite social e racconti di amici che avevano partecipato.

Angela: Me ne ha parlato Pasquale la prima volta, quando mi ha detto che voleva partecipare

2) Pasquale: Non avevo capito cosa fosse come evento, fino a che non ho partecipato

Angela: Anche io non avevo idea di cosa poteva essere il Volta, prima di partecipare

3) Pasquale: Una splendida esperienza; la cosa che mi ha colpito di più, oltre alle numerose Location, il clima sereno di collaborazione e amicizia fra tutti i partecipanti.

Angela: Anche io sono rimasto colpita dal clima sereno e amichevole che ho trovato fra tutti i partecipanti, anche con le persone nuove che arrivano ad ogni edizione.

4) Pasquale: Assolutamente una esperienza da provare, anche per mettersi alla prova e confrontarsi con tante tecniche e stili diversi di fotografia.

Angela: Assolutamente da provare e vivere.

Camilla, Celine e Claudio (Cosplayer e Assistenti)

1) Camilla: Sui social e tramite amici che avevano partecipato

Celine; Sui social

Claudio: Tramite social e racconti di amici che avevano partecipato

2) Camilla: Mi ha interessato fin dal principio, quando ho visto uscire le prime foto dell’evento

Celine: Pensavo fosse un evento non alla portata di tutti

Claudio: Anche io pensavo fosse un evento “per pochi”

3) Camilla: Ho trovato un clima amichevole, collaborativo, dove puoi sfruttare al massimo le location e dove puoi curare i set e la loro realizzazione al 100%

Celine: Riesci a goderti l’evento al massimo, senza i problemi delle fiere, in un clima molto amichevole

Claudio: Ho trovato un “Caos”, ma nel senso buono del termine: clima molto amichevole, tanta collaborazione, atmosfera serena.

4) Camilla: Sì, perché ti stimola a migliorarti un evento come questo

Celine: Sì, se vuoi dare sempre il meglio di te come Cosplayer e Fotografo

Claudio: Assolutamente, partecipare a un evento come questo è una bellissima esperienza.

Foto © Enrico Bertelli “Taigermen” – 2022

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.