Giustizia è fatta, dunque?

Dunque, alla fine, Depp ha vinto la causa contro Heard per diffamazione per le dichiarazioni della Ex-moglie rilasciate al WP nel 2018.

Giustizia è fatta, dunque? Ni. Andiamo per ordine.

La parola Fine è ancora lontana

Partiamo da un presupposto: questo processo non chiude minimamente la diatriba tra i due (ne avevo già parlato a suo tempo QUI), e infatti, la Heard ha già annunciato che farà probabilmente ricorso; se il ricorso fosse accettato, non è detto che in appello, la sentenza venga ribaltata.

Cambia (poco) le carriere dei due la sentenza

Poi, chi già sta brindando dicendo che ora Depp tornerà a fare Jack Sparrow o produzioni importanti e la Heard verrà cacciata fuori dalle produzioni HBO, forse deve un attimo ridimensionare le aspettative.

In primis, le dichiarazioni di Depp sul franchise dei Pirati, oltre alle testimonianze dette in aula, probabilmente pongono la parola fine a ogni interesse dalla Disney a riaverlo nella saga (che ha una fase calante di interesse molto alta); secondariamente, la Heard non ha al momento nuovi film con la Warner in programma: Aquaman 2 è già stato girato, la sua presenza nella Snyder Cut di JL è stata girata da tempo, per ora, se il secondo capitolo dell’atlantideo non andrà bene come il primo, difficilmente rivedremo mero nella Warner di ora, che sta cambiando registro dopo l’arrivo di Dyscovery e At&T, che hanno cacciato diversa gente legata al “culto” di Snyder e a quel concetto di DC Universe cinematico.

Più probabile che Depp tornerà a lavorare con produzioni indipendenti intanto, come che la Heard continuerà a lavorare, ma con produzioni meno importanti.

Il vero Problema non è la sentenza

La vera grossa problematica di tutto il clamore mediatico dato da questa sentenza è altro e molto più grave, a mio giudizio.

C’è chi sta utilizzando la vittoria di Depp (e Depp stesso) per delegittimare tutte le conquiste e le battaglie del movimento #metoo contro gli abusi e le violenze nel mondo dello spettacolo o contro il “politicamente corretto” che viene dipinto come il “Male” che sta affossando il cinema e certa “cultura”.

E questo viene fatto sopratutto, in america, da tutta quella branca conservatrice vicina alla destra che sta usando la sconfitta della Heard per etichettare tutto il movimento femminista come falso e manipolatore. Purtroppo, il fatto che diverse associazioni femministe americane abbiano usato, negli anni, la Heard come testimonial importante per le loro battaglie, ora rischia di annullare anni di battaglie e campagne mediatiche contro gli abusi e le violenze nel mondo dello spettacolo (e non solo), oltre a fornire, in sede mediatica e processuale, “attenuanti” e giustificazioni verso linee più morbide verso gli accusati e più critiche verso chi accusa e denuncia.

Come sempre, il grosso problema è stato ovviamente la “tifoseria” social, che non si è soffermata sul fatto che sia Depp, che Heard, in questo processo ne sono usciti in parte distrutti nella loro immagine, che entrambi, probabilmente, necessitano di aiuti psicologici e medici per le loro dipendenze e patologie.

No, o siamo tutti con Depp, o siamo tutti con Heard; non esiste una via di mezzo, non esiste leggere in modo imparziale una lettura processuale, le carte, le testimonianze, attendere che le osservazioni della sentenza siano disposte.

O diciamo che Depp è un martire e Heard un mostro, o siamo esclusi dalla discussione; mentre si fatica a riconoscere che, entrambi, viaggiano su una scala di grigi abbastanza considerevoli.

Più che preoccuparci delle carriere di Depp o della Heard, dobbiamo preoccuparci di che ripercussioni, sull’opinione pubblica, avrà nei confronti delle denunce su molestie ed abusi.

Foto © Aventi diritto.

P.s: vi consiglio anche una interessante serie di video fatti da Victorlaszlo88 sul processo:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.